Ballerino di Amici sodomizza la moglie del suo miglior amico

Dagli studi televisivi al carcere di Mammagialla. Catello Miotto, il ballerino di Napoli diventato famoso per aver partecipato nel 2003 alla terza edizione della trasmissione Amici di Maria De Filippi, cullava il sogno di diventare famoso. Invece, si trova a doversi difendere dall’accusa di violenza sessuale.
Un passo breve per il venticinquenne, residente a Bagnaia, una frazione di Viterbo, che è finito dietro le sbarre per aver stuprato l’ex moglie del suo migliore amico. Un episodio ancora più atroce, perché si è consumato nella camera da letto dove dormiva la figlia della donna, che è stata affidata al padre.
Il giovane, titolare di una scuola di ballo, venerdì aveva trascorso la serata proprio con l’amico, girovagando e bevendo una grande quantità di alcolici. Proprio per questo motivo, il buttafuori di una discoteca della zona si era categoricamente rifiutato di farlo entrare. Non c’era stato verso di convincerlo a cambiare idea. Così Miotto si era rassegnato e si era fatto riaccompagnare in auto a casa dal ragazzo, che era poi tornato nel locale, dove lo attendeva il resto della comitiva.
Ma giunto a Bagnaia, anziché salire nella sua abitazione, il ballerino si era fermato al piano sottostante, dove abita l’amico. Era stato quest’ultimo a raccontargli, nel corso della cena, che quella notte l’ex consorte, con la quale era rimasto in ottimi rapporti, avrebbe dormito lì per accudire la figlioletta di sei anni, a letto con qualche linea di febbre, consentendo a lui di uscire.
«Miotto ha suonato alla porta e quando la donna gli ha aperto ha chiesto dove fosse l’ex marito, fingendo di non sapere che fine avesse fatto – racconta Marco Ciervo, comandante dei carabinieri di Viterbo -. Era ubriaco, parlava a voce molto alta e la signora lo ha fatto entrare, per non disturbare gli altri inquilini e non svegliare la bambina. Gli ha consigliato di calmarsi, di fumarsi una sigaretta. Il giovane, infatti, sembrava addolorato per quanto accaduto poco prima in discoteca».
La conversazione è proseguita per qualche minuto, fino a quando il ballerino ha iniziato a fare delle avance, prima velate, poi sempre più esplicite e insistenti. All’improvviso ha provato a baciare l’ex dell’amico. Davanti al suo rifiuto, è scattata la violenza. Miotto l’ha afferrata e trascinata di forza in camera da letto, dove dormiva la bambina.
La poveretta ha cercato di resistere in ogni modo, lo ha graffiato e gli ha provocato varie ferite, riscontrate più tardi da carabinieri e sanitari. Ma non c’è stato verso di fermare quella belva. Il ballerino l’ha spogliata e poi l’ha violentata e sodomizzata.
Mentre stava consumando lo stupro, è rientrato l’amico che lo ha trovato chino sulla sua ex. Lei, a sua volta, cercava di divincolarsi. Allora ha sollevato Miotto e l’ha picchiato fino a farlo cadere sul pavimento. Poi ha chiamato il centralino del 112. I carabinieri del nucleo radiomobile di Viterbo sono intervenuti e hanno soccorso la poveretta, trasportandola immediatamente all’ospedale cittadino. I medici del pronto soccorso l’hanno visitata, confermato la violenza subita.
Anche il giovane è stato visto dai sanitari, che hanno riscontrato e medicato i graffi provocati dalla reazione del ballerino. I militari dell’Arma più tardi hanno prelevato campioni dalle tracce di sangue trovate nella stanza dove è avvenuto lo stupro e sul corpo della donna.
Ballerino di Amici sodomizza la moglie del suo miglior amicoultima modifica: 2010-02-28T09:20:47+01:00da gossip86
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Ballerino di Amici sodomizza la moglie del suo miglior amico

  1. Tina Maruzzella

    Il criminalisssimo incravattato Paolo Barrai di Mercato ( che per lui dovrebbe essere in manette, e non ) Libero, e’ un deficiente idiota incapace in tutto. Nel gennaio 2009 gli diedi 80.000 euro da gestire, susati a lavare i piatti ( anche) da quando avevo 14 anni. A fine anno me ne ridiede 66.000 col mercato che e’ salito del 30 per cento. Mi fece andare short di Dow Jones nell`aprile 2009, e da li il mercato volo`. Mi fece andare short di euro, e l`euro schizzo`in su. Mi fece poi ancora andare short, a inizio novembre 2009 ( prima che se ne andasse in Brasile, criminalissimo Paolo Barrai, a riciclare un po’ di danari della Ndrangheta, come lo stesso sempre fa), prima che i mercati volassero un’altra volta. Risultato? Nel 2009 mi fece perdere il 30 per cento dei miei risparmi, mentre tutti han guadagnato almeno il 70 per cento, in un anno del genere. Paolo Barrai di Mercato Libero e’ un cretino, un incapace in investimenti finanziari, un arrogante, un nazifascista, in razzista, un ladro, un idiota, un cocainomane, un pedofilo, uno con due figli, ma che si fa sodomizzare dai transessuali ogni notte. Lo odio, lo voglio vedere in rovina, sto razzista, pro apartheid, bastardo. Gli ho dato 80.000 euro, me ne avrebbe dovuto ridare almeno 110.000, me ne ha dati 66.000. Ora lo sporchero’ sul web come una pazza. Ho coniato questa piccola poesia per la merdaccia impregnata a morte, Paolo Barrai di Mercato Libero: ” Alla Ndrangheta sciacqui come una fontana, Paolo Barrai , sei un figlio di puttana”. Tina Maruzzella, una che giura vendetta infinita, al bastardo, pezzo di merda lurido, Paolo Barrai di Mercato Libero. Paolo Barrai ti rovinero’ per sempre a te, e a quell`altro mega riciclatore di cash della Camorra, a Londra, che e` il verme mafioso e come te, massone fascista bastardo Corrado Abbattista di Fenician Capital, tuo complice. Mi hai bruciato i risparmi di una vita, brutto cane, incapace, cretino, cocainomane, sodomizzato da transessuali a raffica. Ma ti trascincero` in Tribunale, ladrone

Lascia un commento